Amici nel Mondo

Ecco alcuni amici che ho conosciuto nel mondo potranno presentarvi il mondo in cui lavorano, le problematiche che affrontano, i loro vissuti.

 

Daniele Cristini

Daniele, 26 anni ha deciso di mollare tutto e partire per il Mondo.
Alcune sue parole: “Mi chiamo Daniele, 26 anni e apro questo blog per informare, per quanto ridicolo o inutile possa essere per il lettore, che HO UNA CASA. Ma c’è una cosa interessante da sapere. Non ha pareti, non ha finestre, non ha una porta d’ingresso, neppure un bagno privato, ne’ un salotto ne’ cucina, un campanello da suonare. Il pavimento e’ tutto irregolare, inizia erboso per finire con i sassi, molte volte e’ asfaltato. Fiumi vi scorrono dentro, persone vanno e vengono.

Ma ha un tetto ed è tondo, l’ho chiamato Mondo.”

Sito web: danielecristini.wordpress.com/chi-sono/

 

Paolo Caneva

Missionario laico Fidei Donum, inviato dalla Diocesi di Udine per collaborare con il Vescovo di Emdibir in diverse attivita’. La Diocesi di Emdibir si trova nella zona del Gurage, sugli altopiani dell’Etiopia a circa 2100 m sul livello del mare.
Video intervista a Paolo Caneva  http://www.youtube.com/watch?v=8WzzGGN9ge0

Vi lascio la lettera di Antonio Domenico Toninelli che ci descrive il viaggio a Emdibir (a breve pubblicheremo anche i video di alcuni progetti)

Lettera

Massimiliano Bertoldi e Luca Formaggio

Due trentenni veronesi doc cresciuti a peara’ e Valpolicella classico esportano la “Peara” nel Mondo.
“Esportiamo la peara’ nel mondo sognando il P-Day in Piazza Bra’ …per quelli che la peara’ ce l’hanno nel sangue.
Per noi la PEARA’ non e’ solo un piatto tipico. Per noi la PEARA’ e’ un mezzo per stare insieme, per unire e per ridurre le distanze tra Verona e i veronesi nel mondo.”
http://mondopeara.com

Padre Bruno Favero

contatto in Facebook Bruno Favero

Padre Bruno Favero un vecchio e sperimentato missionario avezzo a tutte le situazioni più strane veneto verace e convinto eccolo a Elinkine nell’area sperduta della Casamance in Senegal.

Seguilo nella sua Reality Mission con
Fratel Jean Marie Sene, freschissimo missionario ancora in fase di formazione un sereer giovane  e aitante.

http://realitymission

Elena Fanetti

contatto in Facebook Elena Fanetti

Una giovane Bresciana specializzata in Cooperazione Internazionale allo Sviluppo ed in Relazioni Nord/Sud. Il suo principale interesse è quello di costruire reti tra il Nord ed il Sud del mondo per promuovere la discussione di temi attuali come la povertà, l’ineguaglianza, le migrazioni, la discriminazione ed il razzismo, il cambiamento climatico, tra gli altri.

Tra i suoi numerosi hobby ci sono anche le questioni multiculturali, la fotografia, il giornalismo freelance, la cultura, musica e letteratura Afro e, naturalmente, i viaggi!

Carlotta Nanni

Direttamente dalla Cambogia
contatto in Facebook Carlotta Nanni
Visita il suo diario: http://cambogia

Direttamente dal Sudan
Visita il suo diario: http://sudan

Cinzia Tarletti

Collaboratrice con me nei tre anni in Senegal (dal 2005 al 2008) ora lavora in Bosnia
contatto in Facebook Cinzia Tarletti

Fausto Conter

Volontario in Uganda dal 2004 al 2009
Visita pre progetto in Zambia
contatto in Facebook Fausto Conter

Volete vedere delle fotografie dei suoi viaggi:
http://www.flickr.com

Fabio Poli

Volontario in Uganda a Iriiri, Moroto
“Piaceri e dispiaceri dello starsene seduti in mezzo al cratere di un vulcano”
http://pinkifabio.blogspot.com

Fabrizio Minini “Baraska”

“E’ viaggiando che si trova la saggezza” (bantu)

Libero viaggiatore, occasionale lavoratore, fotografo un giovane ragazzo di Boario in giro per il Mondo.

La sua passione è la Vespa (ha scorrazzato  e percorso un bel po di tappe in Italia).
Ha lavorato per un anno in Senegal, ha partecipato ad una missione in Mozambico e da li, da solo via terra e con mezzi un po’ di fortuna, ha attraversato: Malawi, Zambia, Zimbabwe e Sud Africa per arrivare a Johannesburg.

Ha pubblicato il suo primo libro fotografico: “Internat” (blurb) e il secondo libro che ha pubblicato con l’associazione DomaniZavtra nell’anno trascorso in Ucraina.
E’ profondamente innamorato dei balcani ed in particolare di Sarajevo, che considero forse la sua città preferità.
Ha attraversato tutti i balcani un paio di anni fa in auto, da BanjaLuka alle colline di Tuzla, passando a vedere ciò che resta dei Lager di Omarska e Prjdor, fino ai boschi che ancora nascondono le fosse dei morti massacrati di Srebrenica e poi Sarajevo e Mostar e poi giù per la costa adriatica attraverso Montenegro, Albania e Grecia per risalire poi dalla costa italica dopo aver traghettato per le vie marittime che la notte si riempono di clandestini.

Ora lavora in Sudan il suo  incarico è di seguire l’organizzazione del piccolo prontuario (praticamente l’unico presidio sanitario) veramente attivo nel giro di almeno un centinaio di km che fornisce vaccinazioni e assistenza a tantissima gente a Tonj in Sudan.
http://radiopanga.blogspot.com/

http://www.myspace.com/baraska

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: