“Eco dal Mondo” torna a viaggiare

“Eco dal Mondo” continua la sua condivisione con immagini e suoni nuovi da altri amici, grazie a Fabio che ha dato voce all’Uganda, potete vedere degli spiragli di Palestina, Israele e Giordania dai miei ultimi viaggi.
Ho pensato di far partecipare “Eco dal Mondo” al concorso “Corto Lovere” la partecipazione implicava la riduzione del cortometraggio a 10 minuti, ne ho approfittato per inserire nuove immagini e suoni da altri amici che hanno dato piccoli frammenti della loro storia.

Per chi non lo sapesse “Eco dal Mondo” è un cortometraggio che nasce dalla collaborazione di più amici sparsi nel Mondo.
Parla di natura e di suoni catturati in un viaggio della durata di un giorno. Eccoci catapultati in diversi paesi come: Italia, India, Bosnia, Guinea, Senegal, Mauritania, Marocco, Etiopia, Mali, Londra, Israele, Palestina…
Amici nel Mondo che parlano di ciò che sentono e vedono.
Regia: Romina Rinaldi
Musica: Petrol Station
Riprese video: Romina Rinaldi – Cinzia Tarletti – Elena Fanetti – Fabio Poli

Il progetto è aperto a chiunque voglia aggiungere piccoli spot video con l’eco dal suo Mondo
Per collaborare contattatemi: info@rominarinaldi.com

Se volete vedere il video di 19 minuti andate al link visibile in youtube:

“Echoes from the World” is a short film that is a collaboration of several friends around the world. It’s about Nature and sounds that come from the World on a journey the length of a day.
We are literally plunged in several countries such as Italy, India, Bosnia, Guinea, Senegal, Mauritania, Morocco, Ethiopia, Mali, London …
Friends World discussing what they hear and see.Friends from all over the world discuss about what they hear and see.

The project is open to anyone who wants to add small video spot with the echo from his World
To collaborate please contact me: info@rominarinaldi.com

In viaggio

Vi lascio alcuni pensieri di un ragazzo Flavio Failla che ha mollato il lavoro e ha iniziato a viaggiare senza soldi per il Mondo:

“L’unico limite è nella nostra testa, siamo stati abituati a delegare le nostre responsabilità al di fuori di noi, ma in realtà non c’è nulla di più illusorio e stupido. Siamo noi gli unici artefici della nostra felicità o infelicità e così anche del nostro domani. In Italia non c’è più fiducia nel domani, non si progetta, non si fa, troppo spesso ci si lamenta passivamente. Un mio consiglio è di cercare di non rimanere soli con le proprie idee così da non richiuderle nelle sordità della mente ma condividere il più possibile e spargere anche andando contro la noiosa supponenza di alcuni. Imparare anche a non riempirsi di troppe cose è un altro consiglio che posso dare per mia esperienza personale, ho letto che le cose che possiedi prima o poi ti posseggono, ecco cerchiamo di possedere solo il necessario. Leggere tanto libri sull’argomento viaggi o libertà…”

Potete leggere tutta l’intervista a questo link: http://www.mollotutto.info/61-viaggiatori/viaggiare-senza-soldi/65-flavio-failla-ha-mollato-il-lavoro-e-ha-iniziato-a-viaggiare-senza-soldi

 

Ivan Malinowski

Dakar , lagorosa

Adesso è il momento di fare ciò che ti piace.
Non aspettare lunedì, non aspettare domani.
Non fare allungare davanti a te la carovana
di sogni calpestati. Non aspettare.

Non frenarti per paura o viltà.
Non posporre la vita con altra morte,
e non aspettare niente dalla sorte
che non sia più della tua tenacia e della tua energia.

Se il tuo sogno è bello, dagli forma
come il torrente scava le sponde;
come il vento che vive e si trasforma.

E perché tutto risulti come tu vuoi,
detta tu stesso le tue regole
e converti il tuo autunno in primavera.

Ivan Malinowski

Festival Mulan conosciamo la Cina

L’Associazione italo-cinese “Wanquan-Diecimila Sorgenti” , grazie all’aiuto dell’Ass. Equatore, vuole proporre per la prima volta in assoluto un Festival di cultura cinese a Castiglione delle Stivere il 14 Settembre 2014.

L’obiettivo principale di questo festival è quello di favorire la conoscenza reciproca tra italiani e cinesi da cui possa scaturire maggiore conoscenza, rispetto e di conseguenza una convivenza più armoniosa fra di loro.

Da una parte, il pubblico italiano potrà osservare e ammirare la cultura cinese, e interagire positivamente con la comunità cinese. Dall’altra parte, il coinvolgimento delle altre associazioni mantovane all’interno del festival potrà mostrare ai cittadini cinesi quanti impegni e quanti sforzi siano spesi da parte delle istituzioni e associazioni per avvicinarsi a loro, per dare loro ascolto ed assistenze nel lavoro, nello studio e nella vita in generale.

L’Associazione italo-cinese “Wanquan-Diecimila Sorgenti” ha fondato una scuola di lingua cinese chiamata “Mulan” con lo scopo di tramandare la lingua e la cultura cinese ai bambini cinesi nati e cresciuti in Italia. Per questo motivo il Festival prende nome dalla stessa Scuola, che a sua volta ricorda il personaggio Mulan, storicamente esistito, simbolo di eroismo portatore dei tradizionali valori cinesi: amore filiale che conduce Mulan a travestirsi da uomo per sostituire il padre invalido all’obbligo di leva, coraggio nell’affrontare le prove e le difficoltà, amore per la patria.

E’ stato deciso di organizzare il Festival a Castiglione d/S, dove hanno sede sia l’Associazione che la Scuola Mulan; inoltre la città di Castiglione d/S è un punto di confine tra varie province ed è al centro di un’area ad alta densità demografica cinese.

 

FESTIVAL MULAN

Domenica 14 settembre
a Castiglione delle Stiviere

Programma evento: http://www.mulanfestival.it/?page_id=11

Vai al sito del Festival:  http://www.mulanfestival.it/

La storia delle cose

Io penso che dobbiamo iniziare a cambiare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: